Docente Leopoldo Armellini

Pannello di gestione docente

Curriculum
Dopo aver conseguito il diploma al Conservatorio "Giuseppe Verdi" di Milano, si è perfezionato al Hochschule “Mozarteum” di Salisburgo e al “Wiener Verein Musikseminar” di Vienna. Giovanissimo ha iniziato a collaborare coi "Solisti Veneti" con i quali ha avuto l'esordio come solista, con l’Orchestra dei “Pomeriggi Musicali” di Milano e con l'orchestra del Teatro "alla Scala". Dopo l'esperienza scaligera ha vinto nel 1983 l’audizione di primo fagotto con l'Orchestra di Padova e del Veneto con la quale ha ricoperto il ruolo di prima parte solista per oltre quindici anni. Coi “Solisti Veneti”, l’Orchestra di Padova, i “Solisti Aquilani”, l’Orchestra Internazionale della “Jeunesse Musicale” ha eseguito gran parte del repertorio concertistico e cameristico nel corso di oltre 700 concerti in Italia e all’estero. Ha registrato per le etichette Teldec, RICORDI, Ars Nova, CGD, AS, Velut Luna, PM, La Bottega Discantica, Balkanton e per la rivista Amadeus. Si è esibito in diretta per emittenti quali RAI, RaiSat, RT della Svizzera italiana, ORFF, Tele + classica, RAI TV DVD e Rai Radio 3 per l’integrale della musica da camera di I. Strawinski in occasione della Biennale di Venezia. Dal 1999 al 2003 ha collaborato con l'Ensemble "Novecento e oltre" di Antonio Ballista che si occupa della divulgazione, nelle sedi più prestigiose in Italia e nel mondo, del repertorio del '900 storico e con l’Orchestra della Radio della Svizzera italiana di Lugano. Dal 2008 ad oggi dedica una particolare attenzione allo studio e alla realizzazione delle tematiche connesse alla gestione di imprese culturali e creative (ICC) e alla fondazione e sviluppo di realtà culturali, come i Distretti Culturali, e di imprenditoria dell’arte e della cultura.
Incarichi di direzione e nell'associazionismo musicale - Nel 1983, dopo aver coinvolto il Comune di Abano Terme, l’Associazione Albergatori e l’APT, fonda l’Orchestra da Camera di Abano di cui è stato Direttore Artistico. Insegna in Conservatorio dal 1982 e dal 1994 è titolare di cattedra nel Conservatorio di Padova dove ha svolto per sei anni il ruolo di Vice-Direttore, Coordinatore di Dipartimento e Delegato alla Sperimentazione. Nel 1999 è stato nominato Ispettore dal Ministero dell’Istruzione per la statizzazione di cattedre negli Istituti pareggiati di Ravenna e Taranto. Dal 2002 al 2008 e dal 2014 ad oggi è Direttore elettivo del Conservatorio di Padova. Dal 2003 al 2006 è direttore artistico incaricato dal Comune di Abano Terme per il festival “Abano in Musica” (dal 2003 al 2006). Dal 2002 al 2008 è inoltre Presidente della Fondazione Culturale “Masiero e Centanin” con sede in Arquà Petrarca (PD). Nel 2004 è stato nominato membro del “Commissione tecnico-scientifica” internazionale e del Comitato nazionale per il progetto “Mozart Ways” dell’Unione Europea in vista delle celebrazioni mozartiane del 2006. Nel 2006 è stato co-fondatore del Consorzio Regionale tra i Conservatori del Veneto, prima realtà consortile di questo genere in Italia. Nel 2011 ha fondato l’associazione per il Business Filantropico ONLUS e dal 2011 al 2015 è stato Presidente dell’Associazione “Incontri Musicali Alpe-Adria”. Dal 2015 è Membro del Comitato Tecnico Scientifico “Tartini 2020” del Comune di Padova. In qualità di Delegato nazionale dell’UNAMS (Unione Nazionale Arte Musica Spettacolo) si occupa delle problematiche connesse col processo di Riforma del settore dell’Alta formazione Artistica e Musicale. E’ stato editorialista per la rubrica “Lo Stato dell’Arte” del quotidiano Il Padova (Catena nazionale “E Polis”) e ha collaborato, come curatore della rubrica CDteca, con la rivista mensile “Fedeltà del Suono”. Dal mese di maggio 2018 è stato selezionato per titoli come Esperto di Sistema per l’A.N.V.U.R. (Agenzia Nazionale per la Valutazione di Università e Ricerca.  
Creazione
06/02/2017  
Ultimo aggiornamento
20/10/2020