Corso COMPOSIZIONE CONTEMPORANEA

Pannello di gestione del corso per l'A.A. 2022/2023

Nome inglese
COMPOSITION (CONTEMPORARY MUSIC)  
DCPL
15  
Dipartimento
Teoria, Analisi,Composizione e Direzione  
Descrizione
Il corso di diploma accademico in oggetto, sfruttando al meglio le competenze interne al Dipartimento di Composizione del Conservatorio, tende a creare una vasta offerta formativa, aggirnata e di elevata qualità, legata alla Composizione contemporanea nelle sue diverse accezioni, valorizzando la creazione musicale affiancata e supportata dalle nuove tecnologie informatiche. Lo studente verrà inoltre incoraggiato a concorsi e premi di Composizione di prestigio (nazionali e internazionali) onde poterlo avviare a un confronto professionale anche esterno all'ambito accademico e i cui piazzamenti e/o risultati positivi verranno riconosciuti come crediti formativi per attività libere a scelta dello studente.
 
Direttore Corso
M° Fabio Crosera  
Durata
2 anni  
Requisiti di ammissione
Per essere ammessi a un corso di diploma accademico di II° livello sono richiesti i seguenti requisiti:
- Diploma di Conservatorio di I livello accademico;
- Diploma di Conservatorio del vecchio ordinamento congiuntamente a un Diploma di Istruzione secondaria superiore o di altro titolo di studio equivalente conseguito all'estero;
- Laurea Triennale di I livello accademico;
- Laurea di previgente ordinamento;
- Laurea o Diploma conseguito all’estero riconosciuto idoneo;
- Superamento dell’esame di ammissione, volto ad accertare un’adeguata preparazione musicale, in particolare relativamente al corso di diploma prescelto.

Agli studenti che siano in possesso di diplomi di I livello o lauree diverse dallo strumento richiesto saranno verificate all’esame di ammissione, oltre alle capacità tecnico-esecutive, un’adeguata preparazione nelle materie oggetto di studio dei trienni di I livello. Potranno pertanto essere attribuiti debiti formativi.
 
Modalità esame di selezione
Esame orale con presentazione alla commissione di un curriculum artistico/accademico, unitamente a due o tre partiture (per organico cameristico vocale e strumentale) composte dal candidato, nelle quali vengano dimostrate capacità tecnico-espressive in riferimento alle tendenze compositive della musica contemporanea di stampo occidentale;  
Debiti attribuibili
 
Obiettivi formativi
Al conseguimento del titolo i Diplomati Accademici di II livello in COMPOSIZIONE hanno sviluppato: personalità artistica ed elevato livello professionale che consente loro di realizzare ed esprimere i propri concetti artistici; una piena padronanza degli stili e delle tecniche ad essi relative, del repertorio storico come della contemporaneità nella sua molteplicità, tale da consentire loro di prodursi in una vasta gamma di contesti differenti; conoscenza delle principali correnti musicologiche e padronanza dell'analisi musicale sia tecnica sia estetica; capacità: di comporre musiche in vari ambiti, stili e con una cifra distintiva e personale, nonché di sviluppare ulteriormente e autonomamente le proprie tendenze estetiche in una particolare area di specializzazione; di relazionare le conoscenze con abilità pratiche per rafforzare il proprio sviluppo artistico; di operare creativamente anche utilizzando le nuove tecnologie; o di Rappresentare per iscritto come verbalmente i propri concetti artistici; di intraprendere in modo organizzato progetti artistici in contesti nuovi o sconosciuti, anche in staff con esperti di altre aree artistiche o del mondo produttivo E' obiettivo formativo del corso anche l'acquisizione di competenze di livello B2 nell'ambito di una seconda lingua comunitaria  
Modalità di riconoscimento
dell'apprendimento pregresso
Non possono essere ammesse, al fine del riconoscimento di crediti formativi accademici (CFA), attività svolte in livelli diversi rispetto quello per cui si chiede il riconoscimento. Per esempio, le attività svolte nei corsi della fascia pre-accademica, non possono essere riconosciute come crediti per chi frequenta il triennio di primo livello. Analogamente, le attività (corsi, laboratori etc.) svolte nel Triennio, non possono essere riconosciute come crediti al Biennio di secondo livello.
La frequenza a discipline previste per il biennio ma disponibili anche come Corsi singoli e quindi aperte alla frequenza di studenti del triennio, non possono produrre una duplice assegnazione di CFA (p. es. “Fondamenti di Storia e Tecnologia dello strumento” è una disciplina che, sebbene prevista nel Biennio, è aperta alla frequenza di studenti del triennio. Se per tale frequenza viene richiesta, da parte dello studente del triennio l’assegnazione di CFA per attività libere a scelta dello studente, lo studente medesimo non potrà, una volta iscritto al biennio, richiedere il riconoscimento della frequenza svolta. In buona sostanza, la frequenza ad una disciplina non può generare per due volte il riconoscimento di CFA, anche se in livelli diversi)
Le richieste di riconoscimento di attività libere al fine dell’ottenimento di crediti per attività a scelta dello studente, di norma possono essere prese in considerazione quando le attività in parola sono state svolte nel medesimo anno accademico per cui si chiede il riconoscimento CFA.
 
Profilo del corso di studio
Al termine degli studi relativi al diploma accademico di secondo livello gli studenti avranno acquisito competenze tecniche specialistiche, consapevolezza stilistica e saper teorico-pratico approfonditi nell'ambito dei repertori dello strumento. Tali competenze saranno raggiunte attraverso una preparazione d’indirizzo professionalizzante e una conoscenza approfondita. Gli obiettivi formativi saranno raggiunti anche attraverso la partecipazione a produzioni artistiche e attività di tirocinio professionale. E' obiettivo formativo del corso anche l'acquisizione di competenze di livello B2 nell'ambito di una seconda lingua comunitaria  
Sbocchi occupazionali
Gli sbocchi professionali ineriscono alle molteplici attività che il corso intende sviluppare nei campi della Composizione, dell'elaborazione di nuove tecnologie strumentali, della regia del suono, della elaborazione editoriale di partiture contemporanee, della ricerca in ambito sonoro e musicale, dell'analisi e critica della musica contemporanea e nella preparazione di una collaborazione altamente qualificata presso enti, fondazioni, organizzazioni artistico-musicali.
 
Tipologia e modalità prova finale
La prova finale di Diploma di secondo livello consiste nello scrivere una
composizione originale di taglio sinfonico o sinfonico-corale, concordata con il proprio docente, e una tesi scritta, oppure un elaborato in forma multimediale, avente carattere di originalità e scientificità. Le dimensioni di tale tesi scritta/elaborato multimediale sono decise dalle strutture didattiche competenti; per essa sarà inoltre indicato un relatore. Sarà facoltà dello studente o del docente chiedere un eventuale secondo relatore. Le due parti che costituiscono l’esame finale dovranno dimostrare un impegno complessivo tale da giustificare i crediti attribuiti alla prova stessa dalla Tabella di offerta formativa del Corso, con le relative ore di studio
 
Crediti prova finale
9  
Scala della media ponderata
110  
Creazione
25/02/2022  
Ultimo aggiornamento
25/02/2022