Corso PIANOFORTE indirizzo MAESTRO COLLABORATORE (biennio)

Pannello di gestione del corso per l'A.A. 2020/2021

Nome inglese
PIANO (MASTER COLLABORATOR)  
DCPL
01  
Dipartimento
Tastiere e Canto  
Descrizione
Il corso si prefigge di offrire specifiche competenze al fine di formare personale in grado di operare nel variegato mondo del Teatro d’Opera, in tutti i suoi aspetti (maestro accompagnatore, collaboratore, di palcoscenico, sostituto del direttore d’orchestra etc.). Tali professionisti dovranno anche potersi proporre quali validi preparatori di cantanti, sia approfondendo la conoscenza di un repertorio vocale più vasto possibile (lirico, cameristico, sacro,
contemporaneo etc.) in diverse lingue, sia imparando a gestire lo strumento “voce umana”, a carpirne le esigenze e a riconoscerne le tecniche di emissione. In questo senso il corso intende preparare quello che nei paesi di lingua tedesca viene denominato Korreptitor o Coach. Nel secondo anno oltre alle materie della griglia, si prevedono stage formativi in collaborazione con fondazioni liriche o soggetti simili, allo scopo di sperimentare “sul campo” tutte le abilità e conoscenze acquisite.

 
Direttore Corso
M° Massimo De Ascaniis  
Durata
2 anni  
Requisiti di ammissione
Per essere ammessi al “Corso di Diploma Accademico di II livello in Pianoforte, indirizzo Maestro Collaboratore” è richiesto uno dei seguenti titoli:
• Diploma di Conservatorio di I livello accademico in Pianoforte, Clavicembalo, Direzione d’orchestra o Composizione;
• Diploma di Conservatorio del vecchio ordinamento in Pianoforte, Clavicembalo, Direzione d’orchestra o Composizione congiuntamente a un Diploma di Istruzione secondaria superiore o di altro titolo di studio equivalente conseguito all'estero;
• Altri Diplomi accademici o Lauree in Discipline musicali previo superamento di un esame di ammissione che attesti una valida preparazione nella pratica della disciplina summenzionata;
• Laurea o diploma conseguito all’estero riconosciuto idoneo.

Potranno essere riconosciuti come crediti formativi ulteriori conoscenze ed esami sostenuti presso la stessa o altri istituzioni, purché connessi con il corso richiesto.

Non sono previsti limiti d'età per l'accesso.

Per gli studenti stranieri e che non sono in possesso della cittadinanza italiana è obbligatoria la verifica della conoscenza della lingua italiana che si svolgerà durante l’esame di ammissione.
Chi non supererà tale prova dovrà frequentare un corso di lingua italiana che potrà essere organizzato da questo Conservatorio.  
Requisiti di ammissione (inglese)
To be admitted to the "II level Academic Diploma Course in Piano, Master Collaborator address" one of the following qualifications is required:
• Diploma of 1st level Conservatory in Piano, Harpsichord, Conducting or Composition;
• Diploma of Conservatory of the old system in Piano, Harpsichord, Conducting or Composition together with a Diploma of upper secondary education or other equivalent qualification obtained abroad;
• Other academic diplomas or degrees in musical disciplines after passing an admission exam that certifies a valid preparation in the practice of the above mentioned discipline;
• Degree or diploma obtained abroad recognized as suitable.

Additional knowledge and exams taken at the same or other institutions, as long as they are connected with the required course, may be recognized as training credits.

There are no age limits for access.

For foreign students who are not in possession of Italian citizenship, verification of the knowledge of the Italian language that will take place during the entrance exam is mandatory.
Those who do not pass this test must attend an Italian language course which can be organized by this Conservatory.  
Modalità esame di selezione
1) Esecuzione di una o più importanti opere pianistiche, a scelta del candidato, della durata di 10 minuti circa

2) Esecuzione al pianoforte di un’Aria d’Opera a scelta del candidato accennando con la voce la parte del canto

3) Lettura a prima vista di un brano del repertorio lirico e cameristico per la sola parte pianistica

4) Colloquio di carattere musicale generale e motivazionale  
Obiettivi formativi
Il corso si prefigge di offrire specifiche competenze al fine di formare personale in grado di operare nel variegato mondo del Teatro d’Opera, in tutti i suoi aspetti (maestro accompagnatore, collaboratore, di palcoscenico, sostituto del direttore d’orchestra etc.). Tali professionisti dovranno anche potersi proporre quali validi preparatori di cantanti, sia approfondendo la conoscenza di un repertorio vocale più vasto possibile (lirico, cameristico, sacro,
contemporaneo etc.) in diverse lingue, sia imparando a gestire lo strumento “voce umana”, a carpirne le esigenze e a riconoscerne le tecniche di emissione. In questo senso il corso intende preparare quello che nei paesi di lingua tedesca viene denominato Korreptitor o Coach. Nel secondo anno oltre alle materie della griglia, si prevedono stage formativi in collaborazione con fondazioni liriche o soggetti simili, allo scopo di sperimentare “sul campo” tutte le abilità e conoscenze acquisite.

 
Modalità di riconoscimento
dell'apprendimento pregresso
Non possono essere ammesse, al fine del riconoscimento di crediti formativi accademici (CFA), attività svolte in livelli diversi rispetto quello per cui si chiede il riconoscimento. Per esempio, le attività svolte nei corsi della fascia pre-accademica, non possono essere riconosciute come crediti per chi frequenta il triennio di primo livello. Analogamente, le attività (corsi, laboratori etc.) svolte nel Triennio, non possono essere riconosciute come crediti al Biennio di secondo livello.
La frequenza a discipline previste per il biennio ma disponibili anche come Corsi singoli e quindi aperte alla frequenza di studenti del triennio, non possono produrre una duplice assegnazione di CFA (p. es. “Fondamenti di Storia e Tecnologia dello strumento” è una disciplina che, sebbene prevista nel Biennio, è aperta alla frequenza di studenti del triennio. Se per tale frequenza viene richiesta, da parte dello studente del triennio l’assegnazione di CFA per attività libere a scelta dello studente, lo studente medesimo non potrà, una volta iscritto al biennio, richiedere il riconoscimento della frequenza svolta. In buona sostanza, la frequenza ad una disciplina non può generare per due volte il riconoscimento di CFA, anche se in livelli diversi)
Le richieste di riconoscimento di attività libere al fine dell’ottenimento di crediti per attività a scelta dello studente, di norma possono essere prese in considerazione quando le attività in parola sono state svolte nel medesimo anno accademico per cui si chiede il riconoscimento CFA.
 
Profilo del corso di studio
Il corso si prefigge di offrire specifiche competenze al fine di formare personale in grado di operare nel variegato mondo del Teatro d’Opera, in tutti i suoi aspetti (maestro accompagnatore, collaboratore, di palcoscenico, sostituto del direttore d’orchestra etc.). Tali professionisti dovranno anche potersi proporre quali validi preparatori di cantanti, sia approfondendo la conoscenza di un repertorio vocale più vasto possibile (lirico, cameristico, sacro,
contemporaneo etc.) in diverse lingue, sia imparando a gestire lo strumento “voce umana”, a carpirne le esigenze e a riconoscerne le tecniche di emissione. In questo senso il corso intende preparare quello che nei paesi di lingua tedesca viene denominato Korreptitor o Coach. Nel secondo anno oltre alle materie della griglia, si prevedono stage formativi in collaborazione con fondazioni liriche o soggetti simili, allo scopo di sperimentare “sul campo” tutte le abilità e conoscenze acquisite.

 
Sbocchi occupazionali
Le competenze sviluppate nel corso offrono prospettive lavorative sia nelle “fondazioni liriche” o “Teatri di tradizione”, presso i festival lirici estivi in tutti i teatri d’opera, nelle stagioni liriche di provincia e nelle istituzioni concertistico-orchestrali, oltre che nell’ambito privato da cantanti professionisti per curare la preparazione del proprio repertorio per concerti, recitals etc.
e a quanti può risultare utile professionalmente l’uso di tali competenze musicali. Nel settore didattico, il pianista Coach o Korreptitor è richiesto in tutti i corsi ordinari e di perfezionamento per cantanti, come collaboratore e preparatore. Va segnalato anche che questa figura professionale di musicista è estremamente apprezzata anche a livello internazionale, in particolare per quel che riguarda la conoscenza del repertorio operistico italiano, vista la sua importanza culturale e la sua grandissima diffusione nel mondo.  
Tipologia e modalità prova finale
La prova finale di Diploma di secondo livello è costituita da una parte interpretativo-esecutiva (programma da concerto per le discipline ad indirizzo interpretativo o di presentazione di progetto tecnico o di ricerca per i corsi di Musica elettronica) o compositiva (scrivere una composizione originale per le discipline ad indirizzo compositivo) e da una tesi scritta, oppure un elaborato in forma multimediale, avente carattere di originalità e scientificità. Le dimensioni di tale tesi scritta/elaborato multimediale sono decise dalle strutture didattiche competenti; per essa sarà inoltre indicato un relatore. Sarà facoltà dello studente o del docente chiedere un eventuale secondo relatore. Le due parti che costituiscono l’esame finale dovranno dimostrare un impegno complessivo tale da giustificare i crediti attribuiti alla prova stessa dalla Tabella di offerta formativa del Corso, con le relative ore di studio.

Il programma musicale della prova interpretativo-esecutiva del Diploma di II livello è scelto dallo
studente e concordato con il docente della principale disciplina caratterizzante e può comprendere
brani già presentati in esami di profitto di prassi esecutiva. Almeno il 30% del programma musicale deve comunque risultare mai eseguito in precedenza. La durata dell’esecuzione non dovrà essere
inferiore a 45 minuti.
 
Tipologia e modalità
prova finale (inglese)
The candidate will face the following practical program:

execution of extracts from a work presented, not performed in previous years, hinting with the voice the parts sung;
be able to direct the deadlines of the times of the work presented;
4 chamber vocal pieces, in at least three languages, to be performed with a singer;
example of preparation of a singer, on a piece for voice and piano assigned 3 hours before.

Oral exam: Presentation of a thesis with which the candidate gives proof:

to know in depth the booklet of the work presented and any historical references;
to know the vocality of all the roles contained in the work presented;
give proof of knowing all the scenic events of the presented work  
Crediti prova finale
9  
Scala della media ponderata
110  
Creazione
05/03/2020  
Ultimo aggiornamento
16/09/2020